Atlante della Memoria

Alta Valle del Tevere 1943-1944

Mappa interattiva

Sansepolcro

Bombardamenti su Sansepolcro: le vittime

Il 21 giugno 1944 il fronte bellico non aveva ancora raggiunto la valle. Eppure quello stesso giorno la minaccia dal cielo si fece più angosciante anche a Sansepolcro. Scrisse don Duilio Mengozzi: “Siamo nel pomeriggio. Ecco di nuovo gli apparecchi. Compiono ampi giri sulla città, poi la formazione si scioglie e uno scende in picchiata rovesciando il carico di morte lungo il viale della stazione”. Morirono due cittadini...

Violenza tedesca nel territorio di Sansepolcro

A colpire in modo particolare è l'impressionante numero di persone uccise dai tedeschi sulle alture a oriente del Tevere, tra Sansepolcro, Montecasale, l'Alpe della Luna e Castelnuovo: ben 57 nel breve periodo dal 29 luglio al 30 agosto 1944. È molto variegata la casistica di queste esecuzioni sommarie, che si verificarono soprattutto nei giorni 17 e 18 agosto (16 uccisioni) e dal 22 al 28 di quel mese (25). Fondamentalmente...

Vittime nel territorio di Sansepolcro di fucilazioni, esecuzioni sommarie e rappresaglie

Vallorsaia-Santarsa (Sansepolcro), giorno imprecisato dell'agosto 1944 Andreini Cristina, di Filippo, nata a Pieve Santo Stefano il 1° giugno 1886, casalinga, coniugata con Andrea Andreini. Andreini Andrea, di Giuseppe, nato il 17 luglio 1882 a Pieve Santo Stefano, dove risiedeva, coltivatore diretto, coniugato con Cristina Andreini. Comanducci Pietro, di Pietro, nato a Pieve Santo Stefano il 4 maggio 1876, residente...

Partigiani di Sansepolcro (e non residenti appartenenti alla “banda Francini”) uccisi in combattimento o fucilati

Partigiani di Sansepolcro fucilati nel rastrellamento nazi-fascista del 3-4 giugno 1944 Bucciovini Agostino, di Andrea, nato a Sansepolcro il 10 maggio 1927 e ivi residente; partigiano dal 14 maggio 1944, nome di battaglia “Confusione”; fucilato a Pian delle Capanne (Pieve Santo Stefano) nel corso di un rastrellamento il 4 giugno 1944. Ottolenghi Marri Osvaldo, nato a Città di Castello il 3 ottobre 1925,...

Vittime di mine e residuati bellici

Vittime di mine e residuati bellici nel 1944 Le mine piazzate nelle aree rurali dai tedeschi cominciarono a uccidere gente del posto già a luglio. Ai quattro morti di quel mese ne seguirono cinque ad agosto, tra il Trebbio e Cignano, tra cui una bambina di 8 anni. La letale insidia poteva nascondersi ovunque: un uomo saltò in aria durante il tragitto verso un molino, un altro mentre raccoglieva pomodori nell'orto. Il peggio,...

Vittime di cannoneggiamenti e altre vittime di Sansepolcro

Vittime di cannoneggiamenti, proiettili di artiglieria, mitragliamenti Andreini Vincenzo, di Gaetano, nato a Firenze il 18 luglio 1917, residente a Montagna, coniugato con Candida Alberti, deceduto il 27 luglio 1944 a Cà del Fava (Sansepolcro) per “ferita alla regione temporale destra” per scoppio di granata. Antonelli Ivo, di Giuseppe, nato il 2 ottobre 1917 a Sansepolcro, dove risiedeva, manovale, celibe,...